Cittadinanza attiva e Carta etica

 

 
Con la Cittadinanza attiva l’Amministrazione comunale chiede ai cittadini, agli stranieri, agli imprenditori e alle associazioni di mettere a disposizione, a titolo gratuito, competenze, tempo e concrete attività di volontariato per il bene comune.
 
 


 
La Carta etica impegna l’Amministrazione, i dipendenti e altri soggetti pubblici o privati che vorranno aderire a promuovere e rispettare le norme di legge e a praticare comportamenti virtuosi per la convivenza civile.
  • OKNotizie
  • Google Bookmarks
  • Condividi: