Procedura per l’apertura dei Centri estivi 2021

L’Ordinanza regionale n. 83 del 24/05/2021 prevede che i soggetti gestori di Centri estivi, contestualmente all’apertura del servizio, anche qualora esso si svolga presso strutture o spazi, normalmente destinati ad altra attività, inoltrino una “Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà”.
La Dichiarazione sostitutiva deve essere inviata a mezzo PEC al Comune sede della struttura.

Modalità di presentazione dell’istanza
La Dichiarazione deve essere trasmessa contestualmente all’apertura del servizio ed inoltre deve essere:
– redatta secondo il modello di istanza allegato;
– inoltrata a mezzo PEC all’indirizzo: casalgrande@cert.provincia.re.it;
– recare ad oggetto: “ISTANZA RICHIESTA APERTURA CENTRO ESTIVO”;
– firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica attesta il possesso dei requisiti previsti dal presente Protocollo e l’impegno a provvedere alla copertura assicurativa di tutto il personale coinvolto, degli eventuali operatori volontari e dei frequentanti al campo estivo.

Controlli e sanzioni
Ai fini dei controlli di pertinenza, il Comune trasmette all’Ausl competente l’elenco dei centri estivi attivati.
Le funzioni di controllo e vigilanza sui centri estivi a favore di minori sono attribuite ai Comuni ai sensi dell’art. 4, comma 2, lettera b e dell’art 14 comma 12 della L.R. 14/08 e ss.mm. e comprendono la vigilanza sul funzionamento delle strutture, dei servizi e delle attività, fatti salvi i controlli di competenza dell’autorità sanitaria.
Nel caso in cui venisse attivato un centro estivo in assenza di presentazione della dichiarazione da parte del soggetto gestore, il Comune competente può ordinare la sospensione delle attività fino all’effettuazione dei necessari controlli.
Fatto salvo quanto sopra previsto in materia di appalti e concessioni, chiunque gestisca un centro estivo senza avere presentato la predetta dichiarazione, è soggetto ad una sanzione amministrativa da euro 300,00 ad euro 1.300,00 (art. 39 comma 5 L.R. 2/2003), il cui importo è stabilito con regolamento o con ordinanza comunale. L’accertamento, la contestazione e la notifica della violazione, nonché l’introito dei proventi sono di competenza del Comune.

Informazioni
Per informazioni è possibile scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica: ufficioscuola@comune.casalgrande.re.it

Riferimenti normativi
– Ordinanza n. 83/2021 ad oggetto: “ULTERIORE ORDINANZA AI SENSI DELL’ARTICOLO 32 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN TEMA DI MISURE PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA LEGATA ALLA DIFFUSIONE DELLA SINDROME DA COVID-19. LINEE GUIDA CENTRI ESTIVI”;
– Allegato 8 all’Ordinanza del 21 maggio 2021 sottoscritta dal Ministro della Salute e dal Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia ad oggetto: “LINEE GUIDA PER LA GESTIONE IN SICUREZZA DI ATTIVITÀ EDUCATIVE NON FORMALI E INFORMALI, E RICREATIVE, VOLTE AL BENESSERE DEI MINORI DURANTE L’EMERGENZA COVID-19”;
– Legge regionale n. 14/2008 ad oggetto: “NORME IN MATERIA DI POLITICHE PER LE GIOVANI GENERAZIONI”;
– Legge n. 2/2003 ad oggetto: “NORME PER LA PROMOZIONE DELLA CITTADINANZA SOCIALE E PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTIE SERVIZISOCIALI”;
– DPR n. 445/2000 ad oggetto: “TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI IN MATERIA DI DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”;